Image Image Image Image Image

Organizzarsi in tempo

Organizzazione del matrimonio

Tappa dopo tappa tutte le scadenze fino al giorno del si

Questa scaletta riassume, naturalmente in modo generale, le tante scadenze che dovrete rispettare. Non vi sono dettami da seguire, ma solo qualche suggerimento per non perdervi lungo la strada, facendovi poi prendere dal panico.
Non fatevi mai prendere dall’ossessione delle scadenze! Gli altri vi diranno che deve essere tutto perfetto ma non è detto: molti matrimoni, la cui organizzazione sembrava preludere catastrofici imprevisti si sono rivelati i meglio riusciti.

Dodici mesi prima

Incominciare a scegliere la chiesa o il municipio nel quale si desidera sposarsi e, subito dopo, mettersi in contatto con il parroco o l’ufficiale comunale. Scegliere il luogo del ricevimento e verificarne la disponibilità. Contattare una società di catering o banqueting. Rogitare, se si è deciso di acquistare un appartamento e, dare inizio agli eventuali lavori di ristrutturazione.

Sei mesi prima

Confermare la chiesa o la sala comunale e prenotare la sede del ricevimento versando anche la caparra. Concludere il contratto di affitto della casa. Chiarirsi le idee sull’abito visitando “la SPOSA di ELVIRA”. Pensare ai chili di troppo: prestare più attenzione all’alimentazione, dedicare qualche ora allo sport, sottoporsi ad un ciclo di massaggi.

Cinque mesi prima

Stendere una prima lista di invitati e di persone alle quali si desidera inviare le partecipazioni. Preparare un elenco degli oggetti che si vorrebbe ricevere in regalo.

Tre mesi prima

Contattare: il fiorista che si occuperà degli addobbi per la cerimonia, di quelli per il ricevimento e del bouquet; uno studio specializzato in musica per concordare il programma dell’intera cerimonia; uno studio fotografico per definire il servizio foto e video. Ordinare le partecipazioni, gli inviti ed i bigliettini di ringraziamento. Stendere un elenco di tutti gli oggetti che si vorrebbero far rientrare nella lista nozze. Prenotare il viaggio di nozze. Per conoscersi meglio, i genitori degli sposi, se non l’hanno già fatto, possono incontrarsi per un pranzo, una cena o prendere un tè insieme. Compiere il fatidico passo e scegliere definitivamente l’abito da sposa presso “la SPOSA di ELVIRA

Due mesi prima

Scegliere i testimoni ed informarli del desiderio di averli alla cerimonia. Decidere la presenza di paggetti e damigelle e chiedere il consenso ai loro genitori. Depositare la lista nozze. Se la cerimonia è prevista subito dopo l’estate, deve essere disponibile al più tardi entro la fine di maggio. Cominciare a spedire le partecipazioni. Definire il menù del ricevimento e, se necessario, contattare il pasticciere per la torta; definire la lista dei vini. Scegliere ed ordinare le bomboniere che andranno consegnate alla sposa. Se il viaggio di nozze sarà all’estero, informarsi presso l’Ufficio di Igiene sulla profilassi da seguire. Alla prova dell’abito, definire anche gli accessori, il make-up e l’acconciatura, oltre alle modalità e alla data della consegna.

Un mese prima

Scegliere le fedi e, se lo si desidera, il cuscinetto portafedi. Confermare il programma musicale e la scelta degli addobbi floreali. Prenotare l’auto che accompagnerà la sposa da casa al luogo della cerimonia e gli sposi a quello del ricevimento. Acquistare gli abiti per paggetti e damigelle.

Tre settimane prima

“Fare un sopralluogo, sia con i responsabili dello studio musicale che con il fotografo, in chiesa o in municipio e al luogo del ricevimento.

Due settimane prima

Incontrare il fotografo per definire esattamente gli scatti. Organizzare una cena con il catering o il banqueting per provare il menù. Verificare le adesioni al ricevimento. Termine ultimo per la prova definitiva dell’abito. Puntare i riflettori su viso e décolté: pulire a fondo, curare sia il contorno occhi che il contorno labbra con creme specifiche, ridisegnare le sopracciglia.

Una settimana prima

Ricontattare telefonicamente i fornitori per verificare che tutto stia procedendo secondo i programmi. Comunicare al ristorante il numero degli invitati al ricevimento, cercando di essere il più precisi possibile. Iniziare a preparare la valigia per il viaggio di nozze. Ritrovarsi con gli amici per l’addio al celibato o addio al nubilato. Ritirare in agenzia i documenti di viaggio.  Dedicare qualche ora a paggetti e damigelle per insegnare loro come comportarsi durante la cerimonia. Ritoccare il taglio ed il colore dei capelli; sottoporsi ad un massaggio esfoliante per il corpo.

Il weekend precedente

Chi è a buon punto, può ritagliarsi due giorni dei relax totale presso una beauty-farm.

Due giorni prima

Farsi consegnare l’abito, controllarlo nei minimi dettagli e farlo rinfrescare. Appuntamento dall’estetista per depilazione, pedicure, manicure e ritocco alle sopracciglia. consegnare le fedi a uno dei testimoni affinché le porti in chiesa il giorno del matrimonio (e si ricordi!).

Il giorno prima

Controllare la disposizione dei tavoli, dell’apparecchiatura, i decori, il posizionamento dei segnaposti.
Saldare i conti con i fornitori. Confermare gli appuntamenti del giorno seguente con parrucchiere, truccatore, fotografo, autista. Dare alla mamma o ad un’amica un paio di calze di riserva e tutto l’occorrente per ritoccare il make-up al ricevimento. Un massaggio rilassante aiuterà ad alleviare la tensione.

Il giorno stesso

Mettere a punto manicure, pettinatura e make-up. Farsi consegnare il bouquet a casa; lo stesso vale per quelli delle damigelle. Far arrivare il fotografo a casa della sposa con almeno tre ore di anticipo.

Al ritorno dal viaggio di nozze

Farsi recapitare i regali (o il saldo) della lista nozze. Scrivere e spedire a tutti i ringraziamenti. Consegnare la bomboniera a chi non è stato invitato, ma ha inviato un regalo o dei fiori.